Correzione Ginecomastia

additiva

Anche l’uomo può presentare una ghiandola mammaria più sviluppata a cui si accompagna un eccesso di adipe nella regione pettorale. Si parla di ginecomastia, ovvero una condizione per cui la regione pettorale assume un aspetto conico soprattutto in prossimità del complesso areola capezzolo simulando una mammella di tipo femminile e comportando per la figura del corpo maschile una perdita di virilità.

Tale crescita anomala della mammella maschile può essere agevolmente corretto con un interventi il cui scopo è quello di rimuovere i tessuti che si sono sviluppati in eccesso conferendo di nuovo al petto caratteristiche prettamente maschili.

Focus

Dove

  • Sala operatoria (massimi standard di sicurezza e igienico-sanitari)

Degenza

  • Day Surgery (intervento e dimissione stesso giorno)
  • Ricovero con notte (solo su richiesta del paziente)

Anestesia

  • Sedazione profonda con anestesia locale

Cicatrici

  • Microaccessi per cannule lipoaspirazione, nascosti in pieghe naturali del corpo
  • Areolare inferiore in caso di asportazione ghiandola mammaria

Durata

  • 60 minuti solo lipoaspirazione
  • 90 minuti lipo + asportazione ghiandola mammaria

Decorso

  • Fastidi/dolori 2 giorni (attenuati dalla terapia)
  • Riposo domiciliare 2 giorni
  • Gonfiore 4 settimane
  • Assestamento definitivo 3 mesi

Attività

  • Doccia dopo 5 giorni
  • Guida dopo 2 giorni
  • Lavoro ufficio dopo 2 giorni
  • Lavoro fisico dopo 5 giorni
  • Attività sportive dopo 2 settimane

 

LE INDICAZIONI

Questo tipo di intervento è indicato sia nelle condizioni di ginecomastia vera, per cui è ecograficamente documentato lo sviluppo di una ghiandola mammaria propriamente detta, sia nelle condizioni di pseudo-ginecomastia, caratterizzate prettamente da un accumulo adiposo eccessivo a livello della regione pettorale. Frequentemente le due condizioni possono coesistere.

LA VISITA

Con la visita si valutano le caratteristiche della regione pettorale in oggetto, stabilendo quale tra la componente ghiandolare o adiposa sia in eccesso al fine di poter programmare l'intervento chirurgico più idoneo al difetto da trattare. Nei casi in cui il solo esame clinico non permette di stimare adeguatamente le componenti in eccesso può essere utile l'ausilio di un esame ecografico della regione mammaria.

La visita è inoltre fondamentale per illustrare al paziente tutte le fasi dell'intervento, i comportamenti che dovrà osservare nelle fasi immediatamente successive all'intervento, e assolutamente non meno importante il tipo di risultato che si potrà ottenere.

Gallery

Caso 22-15 Correzione ginecomastia Controllo a 4 mesi

Caso 22-15 Correzione ginecomastia Controllo a 4 mesi

Caso 22-15 Correzione ginecomastia Controllo a 4 mesi

Caso 22-15 Correzione ginecomastia Controllo a 4 mesi

Caso 32-17 Correzione ginecomastia

Caso 32-17 Correzione ginecomastia

Vedi Gallery Completa

LE COMPLICANZE

Rare ma sono comunque degne di nota eventuali asimmetrie residue. È importante essere consapevoli del fatto che comunque nel caso in cui tale complicanza, o altre minori, dovessero manifestarsi esse sono tutte gestibili e risolvibili, ma è fondamentale affidarsi a professionisti che dediti con passione e senso etico-medico al loro lavoro sappiano essere in ogni momento reperibili e disponibili al paziente che necessita rassicurazioni e soluzioni ai rari eventuali disagi post-operatori.




Per maggiori informazioni contatta lo Specialista Dott. Vincenzo Galante che risponderà in prima persona.